Confine’, torna a Fiesole Premio Arte di Fotografia Contemporanea Leggi questo articolo su: https://www.gonews.it/2020/01/09/confine-torna-a-fiesole-premio-arte-di-fotografia-contemporanea

ADG Photo Contest | 2ª edition | Tema “CONFINE” PREMIO ARTE DI FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA | AD GALLERY In collaborazione con Associazione Culturale Bueno, PUBBLICITÀ a cura di Alberto Desirò Sala del Basolato – Fiesole – 18 > 25 gennaio 2020 Con il Patrocinio di Città di Fiesole Orari mostra: Sabato 18,00 > 23,00 (inaugurazione) Domenica 10,00 > 20,00 Giorni feriali 15,00 > 20,00 Nei giorni 18-25 gennaio 2020 si terrà, presso lo spazio espositivo Sala del Basolato a Fiesole, in piazza Mino (sotto il palazzo del Comune di Fiesole), la mostra collettiva degli autori selezionati per il premio fotografico ADG “Confine”. L’evento, sarà l’ultima tappa della seconda edizione di AD GALLERY Photo Contest, fondato nel 2017 da AD Gallery, a cura di Alberto Desirò con la collaborazione di Vittorio D’Onofri. Pagina web: https://www.adgphotocontest.org/ La giuria è composta da: Enrico Bisenzi, Alberto Desirò, Vittorio D’Onofri e Tiziana Faraoni. Pagina web: https://www.adgphotocontest.org/giuria/ Artisti selezionati e programma mostra: https://www.adgphotocontest.org/programma-mostra/ Evento facebook: https://www.facebook.com/events/560043101512768/ Pagina Facebook: www.facebook.com/adg.photocontest/ Workshop gratuito: https://www.adgphotocontest.org/workshop/ Workshop gratuito, evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/631080450788717/ Con la partecipazione speciale di Gaetano Biraghi di Epson Italia. PROGRAMMA MOSTRA E EVENTI COLLEGATI 18 > 25 gennaio 2020 | Sala del Basolato | Fiesole Orari mostra: Sabato 18,00 > 23,00 (inaugurazione) Domenica 10,00 > 20,00 Giorni feriali 15,00 > 20,00 SABATO 18 gennaio 2020 – apertura mostra dalle ore 18 alle ore 23 ore 10,00 “Colore, giocare e capire” workshop a cura di Gaetano Biraghi di EPSON SpA ore 14,00 “Colore, giocare e capire” workshop a cura di Gaetano Biraghi di EPSON SpA (Registrazione gratuita al workshop: https://www.adgphotocontest.org/workshop/) ore 17,00 Preview con gli artisti in mostra ore 18,00 Inaugurazione e saluto del Sindaco Anna Ravoni ore 18,30 Presentazione del progetto di solidarietà oltre confine “Giòcati con noi!”, un invito a ingaggiarsi, a mettersi in movimento, a lasciarsi… Continue reading

Le Gallerie d’Italia si allargano e aprono una nuova sede a Torino. Sarà un museo dedicato alla fotografia

Le Gallerie d’Italia si allargano e aprono una nuova sede a Torino. Sarà un museo dedicato alla fotografia Scritto in data 23/12/2019, 16:27:50 Dopo Milano, Vicenza e Napoli, le Gallerie d’Italia aprono una nuova sede a Torino: ai tre musei di piazza Scala, Palazzo Leoni Montanari e Palazzo Zevallos (che nel 2019 sono stati capaci di accogliere, nel complesso, oltre 500mila visitatori, e di far partecipare 84mila bambini e ragazzi alle loro attività didattiche) si affiancherà il nuovo polo di Palazzo Turinetti, storico edificio in piazza San Carlo, sede sociale di Intesa Sanpaolo, l’istituto bancario proprietario delle Gallerie d’Italia. I lavori che trasformeranno Palazzo Turinetti nel quarto museo delle Gallerie d’Italia, con progetto firmato dall’architetto Michele De Lucchi, partiranno nei prossimi mesi e si concluderanno tra il 2021 e il 2022. La superficie espositiva sarà di seimila metri quadri, di cui tremila riservati elle attività espositive: nelle sale, saranno ospitate soprattutto opere fotografiche: Palazzo Turinetti sarà, infatti, il museo dedicato alla fotografia delle Gallerie. Ci sarà quindi spazio per l’Archivio Publifoto (con 7 milioni di scatti tra gli anni Trenta e gli anni Novanta), e mostre sui grandi fotografi. Le Gallerie d’Italia attiveranno sinergie con altri importanti istituti torinesi e non, tra cui Camera – Centro Italiano per la fotografia (di cui Intesa Sanpaolo è socio fondatore), il Teatro Regio, il Salone del Libro, Torino Film Festival, MITO Settembre Musica, Torino Jazz Festival, Biennale Democrazia, Torinodanza e molti altri. Palazzo Turinetti fu costruito tra il Cinque e il Seicento dal marchese Giorgio Turinetti di Priero, banchiere di Corte e Presidente delle Finanze del Ducato di Savoia, ed è riconoscibile per il suo lungo porticato che garantisce armonia alla piazza. All’interno, l’edificio (rimaneggiato nel Settecento) presenta stucchi, decori ed arredi pregiati. Dopo i restauri che hanno seguito la ricostruzione nel dopoguerra, conobbe, nel 1951, l’insediamento dell’Istituto San Paolo che vi aprì una sua sede, e dal… Continue reading

Freddie Mercury (e non solo): la musica inglese negli scatti di Denis O’Regan

Freddie Mercury (e non solo): la musica inglese negli scatti di Denis O’Regan ©Denis O’Regan 2019  Freddie Mercury re del palco, fiero con una corona in testa e indosso un mantello d’ermellino. I Queen sono all’apice del successo quando Denis O’Regan immortala il loro leader in una delle foto che hanno fatto la storia della musica rock. Le star per diventare icone immortali hanno bisogno di simboli, di attimi memorabili che qualcuno sappia cogliere e restituire al pubblico. Necessitano di filtri e di sguardi che elevino la loro arte a qualcosa che va oltre la normalità della vita. Non è solo questione di far sognare i fan con immagini da appendere nella cameretta ma è dare corpo a una dimensione altra in cui i “comuni mortali” possono proiettarsi. Certo la musica e il genio artistico sono una parte del successo di band e cantanti, ma nell’epoca dell’apparire contano le tante fotografie che fissano negli occhi l’idea e l’immagine da star. È quanto ha fatto Denis O’Regan, fotografo londinese classe 1953, che ha immortalato la scena musicale inglese fin dalla fine degli anni Settanta. Davanti al suo obiettivo si sono immolati nomi sacri quali David Bowie, U2, Amy Whinehouse, Rolling Stones, Bob Marley. Con la sua macchina fotografica ha colto i movimenti underground del punk, del rock, e le mille sfumature sonore che hanno colorato le nebbie d’Oltremanica. Ha restituito il backstage di concerti memorabili come il Live Aid e il “Concert for Diana”. Il rock inglese raccontato dagli scatti di Denis O’Regan Condividi   È lui il protagonista della mostra “Helicopter’s days. I queen di Denis O’Regan” allestita fino all’1 febbraio alla Ono arte contemporanea. In questo caso il concerto memorabile restituito dalle foto è la tappa di “The Magic Tour” tenuto dai Queen nel 1986 al Knebworth Park di Londra:… Continue reading

Le pareti sono le tue tele. Colorale di ricordi! 🌈

PROMO TELE FINO AL -45% Fino al 29 Maggio Tele fino al -45% Le pareti sono le tue tele bianche. Colorale di ricordi PER ATTIVARE LA PROMO: inserisci il codice <span “=””>TELE45 nel carrello del sito prima di inviare l’ordine (nel campo CODICE PROMOZIONALE). Come usare il CODICE PROMO TELE45: Su sito e Fototaxi – modalità Web: inserisci il CODICE PROMOZIONALE nel carrello del sito prima di inviare l’ordine e conferma cliccando su ATTIVA CODICE. Con Fototaxi – modalità Classica: prima di scegliere il prodotto clicca su REGISTRA CARD e inserisci il CODICE PROMOZIONALE in codice card e PIN. Offerta non cumulabile con altre promo sullo stesso articolo.